La Nuova Del Sud

Lun01222018

Ultimo aggiornamentoLun, 22 Gen 2018 8am

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Back Sei qui: Home Cultura

Cultura

Carnevale, la festività di Sant'Antonio ne dà il via. A Tricarico il più antico

TRICARICO- Come è ormai tradizione, in concomitanza con la festività di Sant’Antonio Abate, da tempo immemorabile il 17 gennaio si rinnova l’appuntamento con uno dei Carnevali più antichi della Basilicata, quello di Tricarico.

Leggi tutto...

Musica, a Bella il cantautore Michele Isoldi presenta il suo primo album

BELLA - Questo pomeriggio alle ore 18.30, presso il Cineteatro Periz di Bella, verrà presentata la prima produzione musicale del giovanissimo cantautore e chitarrista Michele Isoldi.

Leggi tutto...

Eventi, la ricetta di Grande per promuovere arte e valorizzare i giovani

POTENZA - “Per poter dare tanto a qualcuno, o a qualcosa, servono impegno e volontà, ma soprattutto amore e dedizione’’ . Ne è convinto Giuseppe Grande, ed è proprio il suo amore per il territorio a dargli la spinta per portare avanti i suoi progetti tutti finalizzati alla promozione delle arti in tutte le sfaccettature ed alla valorizzazione dei giovani.

Leggi tutto...

La città di Potenza nell'obbiettivo di Tancredi

POTENZA- Una mostra dedicata alla bellezza non sempre palese del nostro capoluogo Potentino. Si intitola “La Potenza della Luce” e ritrae la città in 24 scorci.  L’esposizione è stata allestita nel foyer del Teatro Stabile dove sarà possibile visitarla fino al 6 gennaio prossimo. L’evento che fa parte del “Natale in città” è patrocinato dal Comune di Potenza e dall’Apt Basilicata.

Leggi tutto...

Beppe Fiorello inaugura "Matera in Musica", l'intervista

MATERA- A voler trovare un aggettivo per definire Giuseppe Fiorello, conosciuto dal grande pubblico come Beppe o Fiorellino (per distinguerlo dal fratello minore Rosario) è cosa assai difficile. Attore, cantante, ballerino, intrattenitore ma soprattutto artista ironico e di una empatia immediata con il pubblico, che lunedì sera ha partecipato al concerto inaugurale del cartellone di “Matera in Musica” presso l’Auditorium “Roberto Gervasio” della città dei Sassi in cui l’artista siciliano accompagnato dall’Orchestra Ico Magna Grecia ha regalato una carrellata di canzoni del grande Domenico Modugno e della musica napoletana. Lo abbiamo incontrato qualche ora prima dello spettacolo. Disponibile, cordiale. Un piacere rivolgergli qualche domanda.
Beppe Fiorello attore camaleontico. Ti riesce tutto bene. Ma qual è la cosa che fai con più soddisfazione?
Se mi riesce tutto bene non so. E’ il pubblico a giudicare. Io ce la metto tutta. Il mio lavoro mi piace molto. Mi piace cimentarmi sempre con cose nuove. Nuovi personaggi. E quando faccio un lavoro, se piace al pubblico, naturalmente, oltre ad essere una grande gratificazione per me è anche un valore aggiunto a tutto il progetto. Io sono affezionato a tutti i personaggi che ho interpretato e a tutti i lavori che ho fatto. Per un artista è come un genitore che ama tutti i suoi figli. Poi per ognuno trovi una chiave diversa di amare, una sfaccettatura del carattere che ti avvicina al più forte o al più fragile, ma l’amore è lo stesso.
Com’è nata l’idea di un tour musicale interpretando Domenico Modugno?
Mio padre mi ha cresciuto con le musiche di Modugno e quando, qualche anno fa, si è realizzato quell’intreccio in cui il destino ha voluto che raccontassi, cinematograficamente, Domenico Modugno è stato davvero un miracolo che mi ha dato una grande gioia, anche se all’inizio, quando mi fu comunicato ebbi davvero tanta paura. Ricordo il giorno che a Roma, andai a casa di Modugno a trovare la signora Franca, mi tremavano le ginocchia.
E invece sei entrato da subito nel personaggio e il pubblico ti ammira anche attraverso il Maestro di Polignano.
Sono ormai tre anni che portiamo in scena lo spettacolo in tutti i teatri d’Italia ma con le sue canzoni non ti stanchi mai. E’ un artista così tanto ricco e che si presta a tante sperimentazioni che ancora oggi continua a conquistare anche un pubblico che non l’ha conosciuto, artisticamente parlando.
 E lo spettacolo di questa sera?
 Lo spettacolo di questa sera ne è una prova. L’orchestra attraverso la musica ci racconta la storia della musica napoletana. La musica che tutti noi conosciamo e che fece parte anche della formazione di Domenico Modugno. Per quello che mi riguarda cantare con l’orchestra Ico Magna Grecia rappresenta davvero una grande emozione. Una emozione diversa, perché condividi la tua stessa gioia e la tua stessa passione con tanti maestri musicisti.
E prossimamente dove ti vedremo? Cinema, televisione o teatro?
A febbraio su Rai Uno andrà in onda un film che racconta la storia di Riace, un piccolo paese della Calabria in cui sono successe cose molto belle e quindi racconterò una Calabria inedita, una Calabria che ce la fa, che non è fatta solo di ‘Ndrangheta, ma bella, bellissima.

Concerto acustico di Povia a Muro Lucano, l'intervista

MURO LUCANO - Povia sarà ospite a Muro Lucano presso l’agriturismo “La Bontà” dove si esibirà in un concerto acustico nella serata di domani.
Nuovamente all’agriturismo ”La Bontà” a Muro Lucano, che ricordo ha di questo posto?
“Tantissime cose. A parte la gentilezza e l’ospitalità, ricordo la grande passione di Luigi per la musica e la voglia di dare la possibilità ai giovani emergenti di esibirsi su un palco professionale tenendo vivo il loro sogno”.
Il 9 dicembre si esibirà in un concerto acustico, l’emozione che si prova ogni volta che si sale su un palco?
“L’emozione è sempre forte, davanti a poche o tante persone e in ogni contesto, ma va trasformata in positività e questo può accadere solo se si ci si prepara bene prima”.
Se e quanto è importante la musica ”live”?
“Tutto è più vero ed emozionante dal vivo. Nella musica live è fondamentale il fonico, è l’elemento più importante. Purtroppo i fonici bravi scarseggiano e anche quelli costosi non sono sempre bravi”.

Leggi tutto...

Musica, reggae materano: il videoclip di Bobo Sind è già un successo

MATERA- E’ on line su youtube il nuovo videoclip “Ma perchè” del cantante materano Bobo Sind. Il brano è il terzo di una serie che compone il progetto “Many moods of Bobo Sind”.

Leggi tutto...

Musica, Accinni fa rivivere Mango. Al Festival di Potenza un assaggio del progetto "Sera Latina Club"

LAGONEGRO- La musica dal vivo è “viva”: dopo la nuova scommessa vinta dalla 17esima edizione del Festival di Potenza il direttore artistico Mario Bellitti guarda alle attività del nuovo anno.

Leggi tutto...

Libri, la Lucarelli fa scorrere la sua blacklist: incontri a Potenza e Matera

MATERA- Selvaggia Lucarelli, giornalista e blogger con oltre un milione di follower su facebook e più di 600mila su twitter, sarà questa sera a Potenza alle 19 nella Sala degli Specchi del Teatro Stabile e domani mattina a Matera alle 10 al Comincenter.

Leggi tutto...

Mappa del sito

Link utili

  • Contatta la redazione
  • Per la tua pubblicità
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbonamenti

Primo piano

Potenza e Provincia

Matera e Provincia