La Nuova Del Sud

Gio12142017

Ultimo aggiornamentoGio, 14 Dic 2017 10am

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Back Sei qui: Home Matera e provincia Nova Siri (Mt), 11mila prodotti non a norma e pericolosi sequestrati dalla Gdf in un bazar cinese

Matera e provincia

Nova Siri (Mt), 11mila prodotti non a norma e pericolosi sequestrati dalla Gdf in un bazar cinese

NOVA SIRI-  11mila articoli non a norma e di provenienza cinese sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza a Nova Siri. 221 i  giocattoli posti sotto sequestro, alcuni dei quali risultati pericolosi, 313 addobbi natalizi tra catene, sfere luminose, fari e led, 25 occhiali da sole, 10.258 articoli di bigiotteria (anelli, bracciali, piercing, ombretti, unghia finte, accessori per la bellezza). L’operazione eseguita nel centro jonico è il frutto della sistematica e penetrante azione delle Fiamme Gialle del Comando provinciale di Matera a salvaguardia del made in Italy e della sicurezza dei prodotti, per la tutela dei consumatori e delle famiglie. I militari della Compagnia di Policoro hanno pianificato ed eseguito il sequestro dell’ingente quantitativo di prodotti in danno di una commerciante originaria della Repubblica Popolare Cinese. L’ispezione, eseguita presso un magazzino al dettaglio di articoli di casalinghi, bigiotteria, cancelleria e prodotti elettrici ha riguardato diverse tipologie di prodotti, tutti importati dalla Cina, risultati mancanti di fondamentali elementi, quali le “specifiche” indicazioni relative alle etichette, alla composizione qualitativa ed al confezionamento. Si è riscontrata l’omessa indicazione delle informazioni in lingua italiana, della composizione merceologica, dell’importatore, del fabbricante, delle avvertenze e delle precauzioni d’impiego, così come previsto dal cd. “Codice del Consumo”, in vigore dal 2006; i prodotti elettrici, invece, non riportavano alcuna indicazione sui controlli eseguiti ed erano privi della marcatura della Comunità Europea.

I prodotti di bigiotteria risultavano sprovvisti del cartellino che deve riportare le informazioni previste, quali la provenienza, i materiali utilizzati per la produzione dell’articolo e le eventuali istruzioni per l’utilizzo.  Di particolare rilevanza l’assenza di informazioni sulla composizione della lega metallica su anelli, collane, orecchini e piercing, attesa la possibile nocività della composizione di prodotti non “tracciati” e controllati, potenzialmente pericolosi per il consumatore finale: una volta in contatto con la pelle, come noto, possono determinare irritazioni, dermatiti o intossicazioni. I prodotti natalizi sequestrati, che manifestavano scarsa manifattura e pessima qualità, inoltre sono potenzialmente pericolosi per gli ignari acquirenti/utilizzatori. Gli articoli sono stati pertanto sottoposti a sequestro amministrativo ai sensi della normativa sulla sicurezza giocattoli, sicurezza materiale elettrico ed art. 6 del D.Lgs. 206/2005 “codice del consumo” (contenuto minimo delle informazioni, modalità delle indicazioni, indicazioni in lingua italiana). Le violazioni accertate dalle Fiamme gialle sono state segnalate alla Camera di commercio di Matera per l’irrogazione delle previste sanzioni pecuniarie alla titolare dell’esercizio commerciale (da  5.098 a 56.316 euro) e per la confisca e la distruzione dei prodotti sequestrati.

Mappa del sito

Link utili

  • Contatta la redazione
  • Per la tua pubblicità
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbonamenti

Primo piano

Potenza e Provincia

Matera e Provincia