La Nuova Del Sud

Gio12142017

Ultimo aggiornamentoGio, 14 Dic 2017 10am

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Back Sei qui: Home Matera e provincia Matera e provincia news Città Matera, la tensostruttura di via Sanniti chiude: il Comune non paga

Matera, la tensostruttura di via Sanniti chiude: il Comune non paga

MATERA- Monta la polemica a Matera sull’inefficienza delle strutture sportive comunali. Di recente a tenere banco è la questione legata alla tensostruttura di via dei Sanniti sulla quale si registra l’intervento di Domenico Taratufolo, presidente dell’associazione che gestisce la palestra, il quale tiene a precisare come “il riscaldamento viene regolarmente acceso per l’utilizzo degli spogliatoi della tensostruttura, mentre non può essere accesso, per mancanza di fondi, nella palestra. E’ bene precisare - continua Taratufolo - che la spesa per il riscaldamento nei mesi invernali ammonta a circa 4/5mila euro per ogni singolo mese. Ma il Comune di Matera, è dal mese di gennaio 2017 che non corrisponde quanto dovuto alla associazione che gestisce la struttura sportiva per ratei della convenzione.

Le tariffe pagate dalle associazioni - utenti sono di assoluto privilegio e vantaggio e - precisa -  nel loro insieme, non coprono le spese di gestione dell’impianto cosicchè non risultano sufficienti a pagare le varie utenze. E’ bene precisare, infatti, che il contributo che il Comune eroga al Gestore (circa 2.400,00 al mese) serve proprio a garantire le tariffe agevolate pagate dalle associazioni (che variano da 9,50 a  19 euro a ora per ogni singola squadra - per un normale campo di calcio a 5 si paga in Città circa 5 euro a ora per ogni singolo atleta), e viene utilizzato esclusivamente per favorire i servizi essenziali e la buona gestione della palestra”. Nella nota Taratufolo ricorda gli sforzi sostenuti per garantire il pieno utilizzo della tensostruttura sino a oggi, facendosi carico dei costi delle utenze (oltre che della custodia e della pulizia) nonostante il Comune non abbia corrisposto i ratei di convenzione. “Ragione per cui - conclude la nota del gestore - in mancanza di immediato pagamento da parte dell’amministrazione comunale l’associazione, dalla data di lunedì 11 dicembre prossimo sarà costretta a chiudere l’impianto proprio per evitare agli utenti i disservizi e i disagi dagli stessi denunciati”.

Mappa del sito

Link utili

  • Contatta la redazione
  • Per la tua pubblicità
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbonamenti

Primo piano

Potenza e Provincia

Matera e Provincia