La Nuova Del Sud

Gio12132018

Ultimo aggiornamentoMer, 12 Dic 2018 9am

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Back Sei qui: Home Potenza e provincia Potenza e provincia news Provincia Castelluccio, il 36enne chef Scordo in Cina per amore della figlia

Castelluccio, il 36enne chef Scordo in Cina per amore della figlia

CASTELLUCCIO INF. - Antonino Scordo era solo un ragazzo poco più che maggiorenne quando prese in mano la sua vita e racchiudendo speranze e grandi sogni in una valigia partì da Castelluccio Inferiore per cercare lavoro a centinaia di chilometri dai suoi affetti.

Oggi dopo quasi altrettanti anni è un pluripremiato chef internazionale sbarcato dall’altra parte del mondo per dare un futuro alla sua bambina. Dopo l’ennesimo riconoscimento internazionale Scordo ha fatto sapere ai castelluccesi di non averli dimenticati e in una lettera spiega di voler presto tornare per abbracciarli. Un grande orgoglio per la comunità che può vantare un ”ambasciatore” delle tradizioni e della lucanità nel mondo. “Vengo da un piccolo paesino di 2000 abitanti -inizia così la lettera dello chef stellato- La mia storia ha quasi dell’incredibile. Ho 36 anni. Sono cresciuto in un paese bellissimo fatto di persone stupende, ma purtroppo dopo aver terminato i miei studi ho dovuto abbandonarlo e andare alla ricerca del lavoro. Dopo tanti anni nella ristorazione decisi di spostarmi in Sicilia nella provincia di Ragusa e a 25 anni aprii il mio primo ristorante senza l’aiuto di nessuno, pur non avendo le spalle larghe abbastanza. Non sono mai riuscito a chiedere aiuto alla mia famiglia, cercando sempre di regalargli una vita tranquilla e felice. L’esperienza del primo ristorante -scrive Antonino- dopo 2 anni terminò e chiusi i battenti. Ancora oggi quel locale è famoso in Sicilia, ma purtroppo le spese erano troppe ed io sinceramente non me la sono sentita di rischiare. Pagai tutti i miei operai fino all’ultimo centesimo e, ancora mi ricordo, rimasero nel mio conto corrente bancario un euro e 75 centesimi. Non mi sono mai arreso fino a quando dopo tanti tentativi arrivò una telefonata dalla Cina”.

Mappa del sito

Link utili

  • Contatta la redazione
  • Per la tua pubblicità
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Modello organizzativo D.Lgs. 231/2001
  • Policy norma ISO 37001

Abbonamenti

Primo piano

Potenza e Provincia

Matera e Provincia