La Nuova Del Sud

Gio12142017

Ultimo aggiornamentoGio, 14 Dic 2017 10am

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Back Sei qui: Home Primo piano Primo piano news Cronaca

Permesso di ricerca "Masseria La Rocca", a Roma il no della Regione

POTENZA - “Non abbiamo mai abbassato la guardia sulla delicata vicenda delle estrazioni petrolifere nella zona di Masseria La Rocca a Brindisi Montagna. Al contrario manteniamo alta l’attenzione e continueremo a farlo anche venerdì (domani, ndr) nel corso di un incontro a Roma presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri dove ribadiremo con forza il diniego dell’intesa  sul conferimento del permesso di ricerca in favore della società petrolifera Rockhopper Italia s.p.a”.  E’ quanto afferma l’assessore all’Ambiente e Energia della Regione Basilicata Francesco Pietrantuono intervenendo sulla questione di conferimento del permesso di ricerca di idrocarburi liquidi e gassosi in territorio di Brindisi Montagna.

Leggi tutto...

Con la cocaina al posto della batteria

LAURIA - Nel vano morto della sua Renault Megane Scenic aveva occultato un chilo di cocaina. Droga che una volta immessa sul mercato avrebber fruttato ricavi per oltre 50mila euro. Un 42enne albanese è stato però scoperto da una pattuglia della Compagnia della Guardia di Finanza di Lauria, nel corso di un servizio di perlustrazione per la repressione dei traffici illeciti. La vettura dell’uomo era ferma presso un’area di sosta lungo il tratto autostradale dell’A2 del Mediterraneo compreso tra gli svincoli di Lagonegro Sud e Lauria Nord.

Leggi tutto...

L'assessore Cifarelli sul futuro Fca: Calenda apra un tavolo nazionale

POTENZA- “Non possiamo fermarci al rituale tavolo tecnico regionale, le strategie Fca hanno un profilo sovranazionale che per forza di cose deve vedere il governo centrale interlocutore diretto del gruppo: non sono la Regione Basilicata o la Regione Campania a chiedere conto di quanto si farà per gli stabilimenti presenti nei propri territori, è il sistema Paese che chiede alla Fca quale ruolo avrà l’Italia nelle strategie di sviluppo”. Lo ha detto ieri, in Consiglio regionale, l’assessore alle Attività produttive, Roberto Cifarelli, nel corso della discussione sulla situazione dello stabilimento Fiat Chrysler Automobiles di Melfi. “La Regione Basilicata - ha annunciato - si farà promotrice di una azione sinergica con le altre due regioni meridionali maggiormente coinvolte, la Campania e il Lazio. Insieme chiederemo al ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda di aprire un tavolo nazionale con i massimi vertici Fca, ed insieme alle organizzazioni sindacali, definire e comprendere più chiaramente quali sono i progetti di sviluppo per i nostri stabilimenti. Non possiamo - ha evidenziato - subire ex post il nuovo piano industriale, ma abbiamo il diritto di conoscerlo quanto prima per capire quale futuro è stato programmato per migliaia di lavoratori.

Leggi tutto...

Il Po Val d'Agri finanziato con altri debiti

POTENZA - La criticità principale emersa dalla mancata parifica del bilancio 2015 della Regione Basilicata era connessa alla mancata alimentazione del Programma Operativo Val d’Agri che doveva assicurare annuali risorse per lo sviluppo derivanti dalle royalties del petrolio. E, invece, con quei soldi la Regione ha continuato per anni a tappare diversi “buchi” di bilancio. La situazione, secondo la Corte dei Conti, è stata sanata in modo non corretto, perchè per alimentare il fondo con 13 milioni di euro, l’ente regionale ha fatto ricorso ad un nuovo indebitamento: “I riscontri forniti non sono risultati idonei ai fini del superamento del rilievo, e ciò con particolare riguardo alla contrazione di indebitamento per la copertura di spese non interamente di natura capitale, in luogo di provvedere con le risorse a tale fine appositamente destinate per legge. La copertura finanziaria mediante indebitamento delle spese connesse al programma Val d’Agri avrebbe un duplice effetto patologico.

Leggi tutto...

Consorzio Asi, la Regione nomina il materano Cardinale nuovo commissario straordinario

POTENZA - E’ il 47enne materano Eustachio Cardinale il nuovo Commissario straordinario del Consorzio per lo sviluppo industriale della Provincia di Potenza. Cardinale è stato nominato dalla giunta regionale in seguito alle dimissioni dell’ormai ex amministratore unico, Antonio Bochicchio, subentrato in consiglio regionale all’assessore regionale, Francesco Pietrantuono. L’Asi è ormai in liquidazione e la Regione si affida ad un commercialista per la gestione finale di un ente che negli ultimi anni ha prodotto più debiti che risultati. Eustachio Cardinale, nipote del senatore del Pci, Emanuele Cardinale (scomparso nei mesi scorsi) è un ricercatore dell’università di Bari e svolge anche l’attività di consulente per le Procure di Bari e Matera.

Leggi tutto...

Vaccino Rotavirus, l'Asm batte i tempi della prevenzione

MATERA- La vaccinazione contro l’infezione da Rotavirus è disponibile anche in Basilicata. Nella nostra regione viene offerta gratuitamente - e in maniera attiva, cioè ricordata con una lettera inviata ai genitori - ai neonati a rischio, quali per esempio i pre-termine e i portatori di malattie croniche, e ai bambini che dovranno frequentare l’asilo nido. L’azienda Sanitaria di Matera ha tuttavia deciso - in modo autonomo e sperimentale - di offrirla gratuitamente e in modo attivo sin da ora a tutti i nuovi nati, come lo sarà dal 1° gennaio 2018.

Leggi tutto...

Garanzia Giovani, riaperti i termini

POTENZA- Sono stati riaperti i termini per la presentazione delle domande di tirocini extracurriculari a valere sul Programma Garanzia Giovani. Lo rende noto l’assessore regionale alle Attività produttive, Roberto Cifarelli. In particolare, sul  numero speciale del Bur Basilicata n. 49 del 7 dicembre 2017, è stata pubblicata la relativa determinazione.

Leggi tutto...

Frana Montescaglioso, l'ultima speranza resta Galletti

POTENZA- La frana di Montescaglioso del 2013 e il dissesto idrogeologico nella sua interezza sono stati al centro di un tavolo tecnico ieri a Potenza, nella Sala Verrastro della Presidenza della Giunta regionale. Alla riunione hanno partecipato l’intero Consiglio comunale di Montescaglioso, il comitato cittadino Cottam, che si sono confrontati con il presidente della Regione, Marcello Pittella, e l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Nicola Benedetto. Presenti anche la dirigente  generale del Dipartimento Infrastrutture, Liliana Santoro, e il dirigente dell’Ufficio di Protezione Civile, Donato Viggiano, nella sua specifica veste di commissario delegato alla mitigazione del rischio idrogeologico. In particolare, al centro della discussione la delibera regionale del 6 novembre scorso che definisce le priorità di finanziamento del Piano Rendis per il dissesto idrogeologico e i progetti esecutivi pubblicati sull’Albo Pretorio Comunale per il primo intervento di ripristino del reticolo idrografico dell’area interessata dal movimento franoso del 3 dicembre del 2013,. Tutte le parti hanno ripercorso gli ultimi quattro anni e le problematiche da superare. Il sindaco di Montescaglioso, Vincenzo Zito, ha fatto chiarezza su tutte le fasi: dall’emergenza alla messa in sicurezza fino consolidamento, auspicando la risoluzione dell’empasse tecnica sul progetto da 2,6 milioni, al quale si aggiunge il finanziamento di 1,7 milioni per il definitivo consolidamento dell’area colpita. 

Leggi tutto...

Avigliano e la città lineare per unire le aree industriali

AVIGLIANO - L’idea non è malvagia. Si potrebbe realizzare un anello tra le diverse aree industriali. Da quella di Baragiano si andrà, anzi si doveva andare già il 7 gennaio scorso, a Calitri con la famosissima Muro-Nerico, pozzo senza fondo di risorse pubbliche e oggetto di grande attenzione da parte della magistratura. Da Calitri si arriva già comodamente sia a San Nicola di Melfi, sia alla Valle di Vitalba. Da queste due aree si arriva alla zona industriale-commerciale di San Nicola di Pietragalla attraverso la Potenza- Melfi, oggi paralizzata ma beneficiaria di contributi economici di milioni di euro per l’ammodernamento. Resta da stringere il cerchio con una strada che da San Nicola arrivi a Baragiano.

Leggi tutto...

Province sul lastrico, lettera appello dei presidenti degli enti ai parlamentari

POTENZA- Una lettera appello, firmata all’unanimità dal Comitato direttivo nazionale Upi, in rappresentanza di tutte le Province italiane, inviata ai capigruppo della Camera dei deputati per sottolineare la necessità di trovare lo spazio in manovra per interventi sui servizi essenziali: dalla messa in sicurezza delle strade provinciali alla gestione delle scuole superiori. L’appello è stato inviato in vista dell’inizio della discussione della manovra alla Commissione Bilancio della Camera, per chiedere risposte su misure - scrivono i presidenti - “che non sono a favore di una istituzione, di un territorio, di una rappresentanza di interessi di categoria: sono per l’insieme delle comunità. Risposte cui il Parlamento, caduto ormai ogni alibi, deve far fronte nella Legge di bilancio 2018 e la cui soluzione è assegnata al senso di responsabilità che voi deputati saprete mostrare”.

Leggi tutto...

"Sentenze aggiustate e favori", in manette il giudice Pagano in servizio anche a Potenza

POTENZA- Il giudice Mario Pagano, fino a qualche mese fa in servizio presso il tribunale di Potenza, è finito agli arresti domiciliari al termine delle indagini coordinate dalla procura di Napoli. Secondo i magistrati partenopei, Pagano avrebbe favorito alcuni imprenditori amici con sentenze “aggiustate” in cambio di diversi favori e utilità. Agli arresti domiciliari è finito anche il funzionario giudiziario, Nicola Domenico Montone. Divieto di dimora per gli imprenditori Luigi Celestre Angrisani, Riccardo De Falco, Giovanni Di Iura e Roberto Leone. Obbligo di dimora, infine, per il consulente fiscale, Antonio Piluso.

Leggi tutto...

Camera di Commercio di Basilicata, a grandi passi

POTENZA - Il Commissario ad acta per il procedimento di accorpamento delle attuali Camere di commercio di Potenza e di Matera, Patrick Suglia, ha adottato l’Articolo Unico dello Statuto della nuova Camera di Commercio della Basilicata. Tenuto conto dei dati pubblicati dal Ministero dello Sviluppo Economico relativi a “numero delle imprese” (al 31 dicembre 2016 il Mise ne ha censite 71.308), “indice di occupazione”, “valore aggiunto” e “diritto annuale”, il Consiglio sarà composto da ventotto componenti.

Leggi tutto...

Il Frecciarossa fino a dicembre 2018

POTENZA- A un anno di distanza dall’avvio di un’esperienza che a oggi sembra aver dato i frutti sperati, la Regione Basilicata ha deciso di rinnovare fino al 10 dicembre del 2018 il servizio Frecciarossa con Trenitalia. Il costo si aggira sui 3,3 milioni di euro, ma la giunta Pittella punta a recuperare parte della spesa dalla compartecipazione della Puglia, a sua volta interessata dall’alta velocità. Operazione, quest’ultima, annunciata già un anno fa, ma evidentemente ancora non andata in porto. Soprattutto nei primi mesi il Frecciarossa ha fatto registrare numeri molto interessanti sul fronte dei passeggeri: logica conseguenza in una regione affamata di infrastrutture e collegamenti più efficienti. E così si prova a far diventare strutturale la presenza del Frecciarossa in Basilicata, sebbene le nostre rotaie non consentano ai convogli di viaggiare a pieno ritmo.

Leggi tutto...

Sviluppo e innovazione per le pmi, spunta un tesoretto di 570mila euro

POTENZA- 570mila euro del Po Val d’Agri in arrivo per le imprese lucane. Il tesoretto è saltato fuori dopo una ricognizione delle risorse derivanti dal salvadanaio delle royalties petrolifere chiesta dalla Regione a Sviluppo Basilicata. Soldi che serviranno a coprire le domande ancora inevase di quei soggetti che hanno risposto a due bandi del 2013 finanziati proprio dal Programma Operativo e gestiti dalla società in house.

Leggi tutto...

Servono medici al San Carlo: si può sforare

POTENZA- “La carenza di personale e, quindi, l’impossibilità di mantenere adeguati livelli di offerta, per prestazioni afferenti a specialità chirurgiche quali la neurochirurgia, l’ortopedia, la chirurgia generale, l’urologia, genera lunghi tempi di attesa che spesso inducono il paziente a ricorrere a strutture fuori regione e, ove impossibilitati per motivi economici-sociali, anche a rinunciare alle cure necessarie”. E’ questo il fulcro della relazione attraverso la quale il direttore generale dell’ospedale San Carlo, Rocco Maglietta, ha chiesto alla Regione Basilicata di poter utilizzare tutte le risorse destinate alle attività aggiuntive per coprire una serie di “buchi” ed offrire un servizio più adeguato ai pazienti con l’obiettivo di arginare la mobilità passiva.

Leggi tutto...

Tangent-loculi a Potenza, il Riesame rigetta il ricorso degli arrestati

POTENZA - Il tribunale del Riesame di Potenza ha respinto i ricorsi avanzati dalle tre persone arrestate nall’ambito dell’inchiesta riguardante la vendita illecita di loculi all’interno del cimitero monumentale del capoluogo lucano. Resta pertanto in carcere l’ex custode del camposanto di San Rocco, Vito Vaccaro, accusato di aver indotto decine di persone a pagare fino a 5mila euro per ottenere un loculo, falsificando il più delle volte compravendite tra privati che in diverse occasioni erano di fatto inesistenti e retrodatandole ad epoche antecedenti alle due sanatorie del Comune di Potenza del 1998 e del 2015 predisposte proprio per sanare alcune situazioni simili.

Leggi tutto...

Vertenza Centro Servizio, il Tar annulla la gara della Regione

POTENZA - Si è tenuto giovedì alla Regione Basilicata l’incontro tra le segreterie regionali di Slc-Cgil Fistel-Cisl e Uilcom-Uil, le rappresentanze dei lavoratori e i rappresentanti della Regione sul tema del rinnovo della commessa Csb (Centro servizi Regione Basilicata). Ricordiamo che sulla commessa lavorano 114 unità  a tempo indeterminato  - oltre che 13 a tempo determinato attualmente con contratto scaduto - e che la stessa è attualmente gestita dalle aziende lucane Data Contact e Lucana Sistemi. A rinnovo di gara, la commessa è stata aggiudicata all’Rti Almaviva, Publisys, Televita.

Leggi tutto...

"No all'invasione del gasdotto", presidio dei No Tap ma Potenza

POTENZA - Hanno ribadito la loro nettà contrarietà al gasdotto Tap, ma più in generale ”alle grandi opere inutili per la collettività e nefaste per i territori che le ospitano”. Ieri mattina a Potenza un presidio del movimento No Triv Basilicata per dire no al progetto che riguarda da vicino anche la Basilicata e più in particolare la Valbasento, aerea già martoriata da diverse emergenze ambientali. ”Dopo ed accanto alle trivellazioni petrolifere - hanno evidenziato i No Triv - il nostro territorio sembra costretto a subire anche l’invasione del Gasdotto che dovrebbe unire la linea tirrenica di provenienza algerina (già esistente) con quella adriatica (circa 700 km tra rischi di esplosione, faglie sismiche, rischi di incidenti rilevanti nelle aree di transito e stoccaggio) in arrivo dall’Azerbajian (Tap, gasdotto Trans Adriatico in procinto di realizzazione) .

Leggi tutto...

Forenza, ancora nessuna notizia dell'83enne Salvatore Albano

FORENZA – Apprensione a Forenza, dove dalla serata di giovedì non si hanno più notizie di un anziano signore. L’83enne si sarebbe allontanato da casa già in mattinata. I familiari, preoccupati, hanno fatto scattare l’allarme, informando i carabinieri. Ieri giornata di ricerche sul territorio, nel tentativo di trovare l’uomo, che si chiama Salvatore Albano e che soffrirebbe di una delicata patologia. L’uomo è stato avvistato l’ultima volta nella zona di San Biagio, località distante dal centro abitato di Forenza almeno 6 km. Ed è proprio nell’area di San Biagio che sono concentrate le attività delle squadre intervenute.

Leggi tutto...

In un anno bruciati 750 milioni in slot e scommesse

POTENZA - ”Nel 2016 la Basilicata, dati dei Monopoli di Stato alla mano,  ha bruciato oltre 750 milioni di euro (495 milioni in provincia di Potenza e 258 milioni in provincia di Matera):  tutti soldi che finiscono in un vortice che distrugge ricchezza e potere d’acquisto, in un settore che ha ben poco a che fare con l’economia reale, danneggiando il commercio e l’indotto di quelle imprese che già sopravvivono tra mille difficoltà”. E’ quanto evidenziano i consiglieri regionali del M5s, Gianni Leggieri e Gianni Perrino che proseguono: ”Raccapricciante ciò che emerge se si mettono a confronto i dati dell’azzardo con quelli della  popolazione regionale: il risultato è una spesa media a famiglia per il gioco d’azzardo pari a 3.100 euro l’anno (un obolo di 265 euro al mese). Se si considera che per l’Istat la spesa mensile delle famiglie lucane nel 2016 è stata pari a 1.980 euro mensili, circa il 13% evapora nel gioco d’azzardo, per “tentare la sorte”! Un dato angosciante in una terra che è tra le più povere di tutto lo stivale.

Leggi tutto...

Ex Firema, vertenza in bilico

POTENZA - Le organizzazioni sindacali Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm Uil esprimono insoddisfazione per l’esito  dell’incontro che si è svolto ieri alla Prefettura di Potenza sull’ex Firema di Tito alla presenza  del Prefetto di Potenza Giovanna Cagliostro, l’assessore regionale alle Attività produttive Roberto Cifarelli e il sindaco di Tito Graziano Scavone.

Leggi tutto...

Mappa del sito

Link utili

  • Contatta la redazione
  • Per la tua pubblicità
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbonamenti

Primo piano

Potenza e Provincia

Matera e Provincia