La Nuova Del Sud

Gio06222017

Ultimo aggiornamentoGio, 22 Giu 2017 8am

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Back Sei qui: Home Primo piano Primo piano news Cronaca Fca, tangenti per un lavoro: la Fiom chiama in causa anche le istituzioni

Fca, tangenti per un lavoro: la Fiom chiama in causa anche le istituzioni

MELFI - Somministratimelfi.it è il nome del sito realizzato dalla Fiom di Basilicata all’interno del quale è possibile imbattersi in tutte le vertenze del settore. Tra cui quelle legate all’attività lavorativa nel polo industriale della Sata, sulle quali l’organizzazione dei metalmeccanici della Cgil lucana ha acceso i riflettori da tempo.

Spiccano quelle riferite ai lavoratori in somministrazione (ex interinali) e agli atipici. E’ in rappresentanza di quest’ultimi, sempre più numerosi, che il sindacato della Camusso nel 1998 ha istituito una struttura sindacale a sé: il NidiL “Nuove Identità di Lavoro”. Un’azione profetica se solo si considera che, nonostante il recente rilancio del sito dell’automotive lucano grazie ai nuovi investimenti Fca, in numerose aziende dell’indotto si continua a lavorare con modalità contrattuali in regime di somministrazione, con tutto quello che comporta. Stiamo parlando delle aziende finite al centro della incresciosa vicenda denunciata da mons. Gianfranco Todisco. Il vescovo della diocesi federiciana ha apertamente dichiarato nel corso di un incontro pubblico, certa condotta di alcuni delegati sindacali i quali in cambio di cospicue somme di denaro avrebbero inserito giovani disoccupati nelle industrie del consorzio Acm. Una pratica, che a parere del segretario regionale della Fiom, Roberto D’Andrea, «si sta perpetrando da tempo, proprio perché favorita dalle modalità di assunzione alle quali si ricorre, grazie al fatto che in Italia il collocamento privato è diventato legge».

Approfondimenti sull'edizione cartacea de "La Nuova del Sud"

Mappa del sito

Link utili

  • Contatta la redazione
  • Per la tua pubblicità
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbonamenti

Primo piano

Potenza e Provincia

Matera e Provincia