La Nuova Del Sud

Mar10162018

Ultimo aggiornamentoLun, 15 Ott 2018 9am

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Back Sei qui: Home Primo piano Primo piano news Cronaca Val d'Agri, l'assessore all'Ambiente Pietrantuono replica a Nemo: “Meglio essere crocifissi che danneggiare i prodotti lucani”

Val d'Agri, l'assessore all'Ambiente Pietrantuono replica a Nemo: “Meglio essere crocifissi che danneggiare i prodotti lucani”

POTENZA- «Preferisco essere crocifisso piuttosto che danneggiare le produzioni della nostra regione. Mangio il canestrato di Moliterno, i fagioli di Sarconi, bevo il vino dell’alta Val d’Agri. Poi esistono delle situazioni puntuali che noi monitoriamo. Metteremo i dati su Basilicatanet in tutta trasparenza e convocheremo un incontro a Corleto a giugno per illustrare il punto zero e avviare un percorso condiviso».

C’è un moto d’orgoglio verso la Basilicata messo in atto per non danneggiare produzioni e turismo, dietro le risposte che l’assessore regionale all’Ambiente, Francesco Pietrantuono, ha rilasciato alle domande della giornalista di Nemo, Antonella Spinelli. Trasmissione andata in onda lo scorso 11 maggio sui canali nazionali con uno speciale dedicato all’impatto del petrolio sulle coltivazioni e le produzioni della Val d’Agri. «Mangio i nostri prodotti e non ci sono pericoli sulla qualità delle produzioni», aveva dichiarato Pietrantuono ai microfoni della giornalista ponendosi tuttavia in contrasto con quanto affermato invece dagli allevatori intervistati. Primo fra tutti il signor Antonio che ha mostrato agli obiettivi della tv di stato immagini di capi di bestiame deceduti a suo dire, dopo aver assunto metalli pesanti semplicemente brucando l’erba valdagrina o abbeverandosi alle fonti d’acqua di quelle zone. Una fotografia in netto contrasto con quanto poi dichiarato da Pietrantuono. E così, a pochi giorni dalla messa in onda dello speciale, in una conferenza stampa di ieri, l’assessore ha voluto raccontare la verità di un’intervista, come dice, più ampia rispetto a quella trasmessa da Nemo, promettendo di pubblicare i dati raccolti dal dipartimento Sanità e quelli dell’Istituto zooprofilattico sulla salute degli animali direttamente su Basilicatanet.

Approfondimenti sull'edizione cartacea de "La Nuova del Sud"

Mappa del sito

Link utili

  • Contatta la redazione
  • Per la tua pubblicità
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Modello organizzativo D.Lgs. 231/2001

Abbonamenti

Primo piano

Potenza e Provincia

Matera e Provincia