La Nuova Del Sud

Mar11202018

Ultimo aggiornamentoMar, 20 Nov 2018 8am

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Back Sei qui: Home Primo piano Primo piano news Cronaca Caso Claps, anche sul ritrovamento dei resti di Elisa cala il velo della prescrizione

Caso Claps, anche sul ritrovamento dei resti di Elisa cala il velo della prescrizione

POTENZA - Si è chiuso con la dichiarazione di intervenuta prescrizione il processo d’appello a carico di Annalisa Lo Vito e Margherita Santarsiero, le due donne addette alle pulizie nella chiesa della SS Trinità di Potenza che in primo grado erano state condannate ad otto mesi con l’accusa di aver prima negato e poi ammesso di essere salite nel sottotetto alcune settimane prima rispetto al ritrovamento ufficiale dei resti di Elisa Claps (risalente al 17 marzo 2010) e di aver avvistato il cadavere della sedicenne potentina uccisa il 12 settembre del 1993 da Danilo Restivo.

Il sopraggiungere della prescrizione ha impedito alle parti di entrare nel merito delle questioni: l’avvocato Maria Bamundo, difensore di entrambe le imputate, aveva chiesto la trasmissione degli atti in procura per le testimonianze rese durante il processo di primo grado dall’ex vescovo di Potenza, Agostino Superbo, da don Wagno e da don Ambrogio, i due parroci che si occupavano della Trinità all’epoca dei fatti.

Approfondimenti sull'edizione cartacea de "La Nuova del Sud"

Mappa del sito

Link utili

  • Contatta la redazione
  • Per la tua pubblicità
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Modello organizzativo D.Lgs. 231/2001
  • Policy norma ISO 37001

Abbonamenti

Primo piano

Potenza e Provincia

Matera e Provincia