La Nuova Del Sud

Gio12142017

Ultimo aggiornamentoGio, 14 Dic 2017 10am

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Back Sei qui: Home Primo piano Primo piano news Politica Congresso Pd, Restaino: Polese è il notaio dell'atto per le postazioni in Parlamento

Congresso Pd, Restaino: Polese è il notaio dell'atto per le postazioni in Parlamento

POTENZA- Un “atto notarile da cassare” per il bene del Pd, della Basilicata e anche in vista dei futuri appuntamenti elettorali. Ma anche una “brutta figura” da digerire, quella a cui “è stato esposto tutto il partito con il voto ai migranti”. Infine la necessità di impedire la prevaricazione delle vicende del Pd sulle istituzioni, con il sistema del “tutto-pittelliano”, come dimostrerebbero le recenti dimissioni del sindaco di Lagonegro. Sono le condizioni che una delle tre mozioni congressuali, quella a sostegno del candidato Vito Santarsiero, pone non solo al nuovo segretario del Pd, Mario Polese - “il notaio di un atto a garanzia delle postazioni romane” - ma anche alla maggioranza dei big dell’area Renzi che ne hanno sostenuto la candidatura. Perché non venga a crearsi nella nuova assemblea dei cento, una suddivisione tra maggioranza ed opposizione.

 

“Polese dichiara che sarà promotore di una leadership condivisa, ho i miei dubbi possa farlo davvero, noi saremo all’opposizione, per me è stata salutare la rottura dell’unità renziana” dichiara alla Nuova l’ex assessore Pd, Erminio Restaino, coordinatore della mozione Santarsiero. E per “atto notarile” non a caso Restaino intende proprio la condivisione di uno schema di candidature al parlamento suddivise tra i vari capi corrente renziani, a suggello del sostegno al giovane consigliere regionale che di fatto ha stravinto le primarie ma la cui vittoria, se da un lato ha riunito dopo due anni l’area lucana dell’ex premier nazionale - eccezion fatta per Santarsiero - dall’altro ha permesso ai vari De Filippo, Margiotta, Antezza, Pittella, Chiurazzi e Cifarelli di pesare le proprie truppe in vista dei prossimi appuntamenti elettorali. Ma oltre alle candidature che Restaino vorrebbe fossero largamente condivise e unificanti soprattutto nei collegi, c’è anche la possibilità di guardare a Mdp come a un futuro alleato in vista delle Regionali, purché lo si faccia sul merito delle questioni.

Approfondimento sull'edizione cartacea de La Nuova del Sud

Mappa del sito

Link utili

  • Contatta la redazione
  • Per la tua pubblicità
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbonamenti

Primo piano

Potenza e Provincia

Matera e Provincia