La Nuova Del Sud

Lun11192018

Ultimo aggiornamentoSab, 17 Nov 2018 9am

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Back Sei qui: Home Rubriche Rubriche news Lettere al direttore I vigili del fuoco accertano i rischi, il Comune...

I vigili del fuoco accertano i rischi, il Comune...

Faccio seguito alla pregressa corrispondenza ed in particolare alla segnalazione della scorsa primavera con cui denunciai che a seguito della nevicata del marzo scorso erano intervenuti i Vigili del Fuoco in data 22 marzo 2018 per liberare alcune auto, fra cui la mia, dai rami caduti a causa del peso della neve, fra l’altro mi preme evidenziare che nel piazzale ove si è verificata la caduta ci sono alcuni posti auto riservati ai disabili.

Più volte ho sollecitato codesto Comune ad intervenire per mettere in sicurezza la scarpata a ridosso di via Ionio dove la presenza di una cinquantina di pini marittimi attentano alla pubblica e privata incolumità a causa della loro mancata manutenzione. In data 7 agosto il Comune di Potenza a mezzo pec a firma dell’ing. Mario Restaino comunicava che le particelle catastali su cui insistono i pini marittimi pericolanti non “risulta in capo all’Amministrazione Comunale” adombrando la possibilità che i suoli possano appartenere a privati, affermazioni approssimative e non veritiere in quanto mi sono accertata che i terreni in questione sono stati oggetto di esproprio negli anni 60-70 del secolo scorso e poi dati in concessione all’ex Eper attuale Ater Potenza per la costruzione dei 100 alloggi di via Ionio denominati “Torrette”, alla luce di ciò si suppone che nell’esproprio faccia parte anche la scarpata in cui sono presenti i circa 50 alberi che necessitano della necessaria manutenzione. Non è quindi plausibile che il Comune possa affermare che detta scarpata non fa parte del patrimonio comunale in quanto presso gli uffici del catasto esiste un fascicolo che riporta la seguente intestazione: “Denuncia Di Cambiamento n. 28385 del 29 giugno 2000 - Possessore Comune Di Potenza” come ho avuto modo di constatare di persona effettuando, in data 12 settembre 2018, una visura catastale. Non soddisfa, altresì, la nota di risposta fattami pervenire dall’ Ud Manutenzione Urbana a mezzo pec il 10 ottobre a firma dell’ing. Mario Restaino in cui mi si comunica che verranno esperiti i riscontri del caso per accertare la proprietà, tali accertamenti andavano fatti immediatamente e andava, con ancora più urgenza, messa in sicurezza l’area in cui sono presenti i pini marittimi che presentano evidenti problemi di stabilità. Nella stessa nota di risposta mi si comunica che in base al vigente Regolamento del Verde Pubblico e Privato del Comune di Potenza “in caso di pericolo”, nel periodo di riposo vegetativo (da ottobre a marzo), se ci sono risorse disponibili, il Comune “potrebbe intervenire. Quindi mi si risponde che non è sicuro che si interverrà nonostante i Vigili del Fuoco hanno accertato che il pericolo sussiste. Alla luce di quanto sopra invito il Comune di Potenza a trovare le risorse necessarie ad effettuare la manutenzione a quelle piante nelle immediate vicinanze dei fabbricati, considerato che le condizioni meteo sfavorevoli si possono presentare già dal prossimo mese, ritengo indispensabile intervenire ben prima dell’inizio dell’inverno. Perdurando la vostra negligenza eventuali nuovi episodi di maltempo che potrebbero arrecare danni a persone o cose saranno civilmente e penalmente addebitabili a chi ha la responsabilità in capo all’amministrazione del Comune e a tal proposito va annotato l’intervento del Difensore civico regionale, da me chiamato in causa, che con nota inviata per posta elettronica certificata il 14 settembre 2018, indirizzata a me, al sindaco di Potenza e al Responsabile Ud manutenzione urbana, invita il Comune di Potenza ad adottare gli opportuni interventi previsti nel regolamento comunale.

Mappa del sito

Link utili

  • Contatta la redazione
  • Per la tua pubblicità
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Modello organizzativo D.Lgs. 231/2001
  • Policy norma ISO 37001

Abbonamenti

Primo piano

Potenza e Provincia

Matera e Provincia