La Nuova Del Sud

  • Home
  • Primo piano
  • Potenza e provincia
  • Matera e provincia
  • Cultura
  • Sport
  • Rubriche
  • Video
  • Abbonamenti

Sab02232019

Ultimo aggiornamentoVen, 15 Feb 2019 8am

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Back Sei qui: Home Rubriche Rubriche news Salute La nostra salute è fortemente dipendente dalla nostra alimentazione

La nostra salute è fortemente dipendente dalla nostra alimentazione

La nostra salute è fortemente dipendente dalla nostra alimentazione; come dice un vecchio detto noi siamo, nel bene o nel male, l’espressione di quello che mangiamo. Eppure a questa importantissima equazione, viene data una così scarsa attenzione, che  il cibo di cui ci nutriamo  è oramai diventato un semplice strumento per “riempire” lo stomaco e darci quella falsa sensazione di benessere che scaturisce dal sentirsi appagati  senza aver dato minimamente importanza al modo in cui abbiamo mangiato e a  quello di cui era composto il pranzo.

Tutti noi, chi più chi meno, sappiamo che molte malattie che affliggono la società del benessere, scaturiscono principalmente da una cattiva alimentazione e da un cattivo modo di mangiare; obesità, ipertensione, gastrite, colite, disturbi cardiovascolari, neurologici, sono alcuni dei tanti esempi che si possono citare come patologie causate. Queste malattie vengono innescate non solo dalla quantità di cibo che ogni giorno ingeriamo, ma anche dalla qualità, dal modo in cui esso è preparato e da come lo mangiamo. In tante occasioni abbiamo affermato che il ritmo frenetico delle nostre giornate, tra impegni lavorativi, familiari e personali, ci porta a vivere lontano da casa e ci costringe a togliere del tempo a quella attività vitale che è il pranzare o il cenare. In pochi minuti ingurgitiamo pranzi veloci che  hanno il solo scopo di darci energia, subendo poi tutte le conseguenze che scaturiscono dal fatto di non masticare quello che mangiamo, di non diversificare la nostra alimentazione, di dimenticare che il cibo è uno strumento per gratificare, in modo corretto, se stessi ed il proprio organismo e contemporaneamente di fornirgli quegli elementi che nelle giuste proporzioni vanno a rafforzare il nostro sistema immunitario, il nostro apparato cardiocircolatorio e tutto quanto ci occorre per vivere e difenderci dalle malattie . Quando questi equilibri si rompono ecco che alcune problematiche come l’essere in  sovrappeso o i disturbi digestivi, iniziano a modificare in modo negativo il nostro stile di vita rendendoci insoddisfatti di quello che siamo perché  non ci accettiamo, o perchè il nostro stato di salute non è più in buone condizioni: in poche parole si diventa malati di malattie causate da noi stessi. A questo possiamo tranquillamente porre rimedio cercando non solo di dare la giusta importanza al tempo dedicato al pranzo o alla cena, senza dimenticare anche la colazione, ma soprattutto seguendo alcuni consigli che vi elenco di seguito: evitare il sovrappeso cercando o di assumere meno cibo o di aumentare l’attività fisica, aumentare il consumo di carboidrati complessi come pasta, riso e pane cercando di ridurre al minimo l’assunzione di zuccheri raffinati (dolci), limitare il consumo di proteine animali cercando di favorire  il consumo di quelle vegetali ( legumi), ridurre il consumo di colesterolo presente in grossa quantità nei grassi di origine animale come derivati del latte e insaccati, limitare il consumo di alcolici che non devono superare la quantità di “un bicchiere a pranzo e a cena”, limitare fortemente l’assunzione del sodio sostituendolo con spezie e cercando di bere anche acque povere di sodio, evitare di bere bevande zuccherate che non solo non ci dissetano ma soprattutto apportano inutili calorie e cercare di far durare il nostro pranzo o la nostra cena tra un lasso di temo che vada dai 15 ai 30 minuti ricordando che ogni boccone dovrebbe essere masticato almeno 15 volte per avviare la digestione nel modo più corretto. Tutti questi consigli devono poi essere suggellati da uno stile di vita meno sedentario: non è necessario andare in palestra, soprattutto quando poi non ne abbiamo ne la voglia ne il tempo, ma basta almeno una mezzora al giorno per fare due passi nel proprio quartiere per combinare la necessità di muoversi e forse anche di incontrare qualche vecchio amico.

Mappa del sito

Link utili

  • Contatta la redazione
  • Per la tua pubblicità
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Modello organizzativo D.Lgs. 231/2001
  • Policy norma ISO 37001

Abbonamenti

Primo piano

Potenza e Provincia

Matera e Provincia