La Nuova Del Sud

  • Home
  • Primo piano
  • Potenza e provincia
  • Matera e provincia
  • Cultura
  • Sport
  • Rubriche
  • Video
  • Abbonamenti

Sab02232019

Ultimo aggiornamentoVen, 15 Feb 2019 8am

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Back Sei qui: Home Rubriche Rubriche news Saperi e sapori Saperi & Sapori - Puntata 2

Saperi & Sapori - Puntata 2

Si aggiunge a questa seconda puntata di "Saperi & Sapori" un’altra importante collaborazione, quella con i sommelier. Prima lezione con Eugenio Tropeano dell’Ais Basilicata. Sarà lui a guidarci in un ‘percorso divino’: dalla scelta del vino a quella dei bicchieri, da come servirlo agli abbinamenti cibo-vino.

Guarda il servizio video

Per la prima lezione ci ha spiegato l’importanza di scegliere i bicchieri adatti. “Ogni bicchiere – ha spiegato – si abbina a una certa tipologia di vino e serve anche a migliorare e farci apprezzare le sue qualità organolettiche. Il bicchiere ha una caratteristica tipica nella degustazione: ha sempre un gambo molto lungo e ci consente di tenere lontano la mano dal calice e di evitare che il calore della mano influenzi la temperatura del vino. Quasi tutti i bicchieri hanno una forma abbastanza larga e una parte finale che si concentra verso il naso consentendo al vino di ossigenarsi e di farci apprezzare il suo bouquet profumato. I vini bianchi hanno bisogno di bicchieri stretti e più concentrati verso l’alto, per i vini rossi più importanti si sceglie il cosiddetto balloon, molto largo e slanciato. Gli champagne, o invece le bollicine hanno bisogno del flute, bicchiere allungato che permette di vedere queste catenelle, il cosiddetto perlage, e nello stesso tempo ha una forma di tulipano per concentrare i profumi”.

 

Strascinati aperti con mostarda di aglianico e mollica di pane

Ingredienti per 10 persone

Semola di grano

gr

280

Uovo

n

1

Acqua   qb
Uva di Aglianico gr 250
Zucchero gr 20
Mollica di pane gr 60
Olio extravergine dl 1/2
Aglio a spicchi gr 5
Prezzemolo tritato gr 2

 

Procedimento:

Impastare la semola con l’uovo, l’acqua e pochissimo olio, fino ad ottenere un impasto consistente. Dopo circa un’ora  ricavare dei cilindri d’impasto, scavare con la rasuola e tirare leggermente sia per la larghezza che per la lunghezza. In una padella versare un sorso d’olio, unire l’uva sgranata e  privata dei semi, unire lo zucchero e lasciar cuocere per qualche minuto per caramellizzare gli zuccheri. A parte, saltare l’aglio schiacciato con l’olio, unire la mollica, salare, unire il prezzemolo e ritirare dal fuoco quando il composto sarà color oro. Cuocere la pasta in abbondante acqua leggermente salata, saltare con l’uva caramellata e  condire con la metà della mollica. Impiattare e decorare con la restante mollica e un ciuffo di prezzemolo

Mappa del sito

Link utili

  • Contatta la redazione
  • Per la tua pubblicità
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Modello organizzativo D.Lgs. 231/2001
  • Policy norma ISO 37001

Abbonamenti

Primo piano

Potenza e Provincia

Matera e Provincia