La Nuova Del Sud

Mar10172017

Ultimo aggiornamentoLun, 16 Ott 2017 8am

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Back Sei qui: Home Sport Sport news Calcio

Serie D, per il Francavilla una sconfitta sanguinosa. A Gragnano è una reazione a metà

GRAGNANO - Primo successo in campionato per il Gragnano che ha superato il Francavilla per 2- 1 facendo risaltare le problematiche in campo esterno della formazione lucana, apparsa sottotono soprattutto nel primo tempo, quando i giochi sono stati chiusi dai padroni di casa, maggiormente vivaci e più cinici della squadra di Lazic.

Leggi tutto...

Serie D, l'ex Francavilla Aleksic punisce il Picerno

BRINDISI- Ioime ha parato l’impossibile, ma ha ceduto ad una bomba da dentro l’area di rigore di Aleksic, che ha siglato il definitivo 1-0 in favore del Taranto, gol contestato dagli ospiti per una presunta posizione irregolare di partenza di un giocatore jonico che poi ha crossato in mezzo per l’azione che ha portato al gol vittoria.

Leggi tutto...

Serie D, Potenza formato Napoli. E' fuga: +5 e settima vittoria di fila

POTENZA - Questo Potenza sa solo vincere. Nella splendida cornice di un Viviani strapieno e colorato di rossoblù grazie alla spettacolare coreografia pregara che per la prima volta ha coinvolto l’intero stadio, i ragazzi di Ragno vincono per 3-0 lo scontro al vertice contro l’Audace Cerignola e allungano a +5 in classifica proprio sui pugliesi.

Leggi tutto...

Picerno, domenica si gioca al "Fanuzzi" contro il Taranto

Sarà il “Franco Fanuzzi” di Brindisi (alle 15) domenica pomeriggio ad ospitare il match di campionato tra Taranto e Picerno. Come stabilito dal giudice sportivo, però, né i tifosi tarantini né quelli picernesi potranno assistere alla partita in quanto è stata la disputa della partita a “porte chiuse” a acusa delle intemperanze dei supporters jonici durante la partita che ha visto il Taranto sul campo del Pomigliano. I petardi fatti esplodere in campo, oltre al lancio di bottigliette d’acqua e pietre di piccole dimensioni che hanno colpito uno dei guardalinee, hanno causato lo stordimento dell’allenatore tarantino Cazzarò, oltre che causato la sospensione della partita per diversi minuti. Pertanto in virtù di questi episodi, il giudice sportivo ha deciso di usare la mano pesante con la società jonica, ma che ha finito per penalizzare anche i tanti sostenitori melandrini che avrebbero voluto assistere alla partita.

Approfondimenti nell'edizione cartacea de "La Nuova del Sud".

Potenza, cambio di modulo in arrivo

Il Potenza si avvicina a grandi passi al match d’alta quota contro il Cerignola con la formazione agli ordini di mister Ragno che sta proseguendo la sua preparazione in vista della sfida di domenica al Viviani. Se in città è caccia al biglietto con il termometro umorale che ha toccato picchi di entusiasmo d’altri tempo, il patron Caiata sta ovattando la squadra con l’intenzione di mettere nelle migliori condizioni i leoni rossoblu così da scendere con la fame agonistica del caso nell’arena del Viviani con l’intento di sbranare il proprio avversario. Già dalla giornata di ieri sono terminati i biglietti per i settori Distinti e Tribuna centrale e al Viviani si preannuncia il “sold out” con una cornice di pubblico degna di altre categorie tenendo anche conto i 490 biglietti a disposizione dei tifosi ospiti che faranno capolino nel capoluogo lucano per sostenere i propri beniamini che non hanno di certo l’intenzione di fungere da sparring-partner.

Approfondimenti nell'edizione cartacea de "La Nuova del Sud".

Il Matera spera nello staff sanitario in vista del Catanzaro

Duganzic no, Maimone no, Sartore no, Corado no, Dammaco no, Urso acciaccato, Strambeli acciaccato. Grande lavoro per lo staff mdico del Matera che è alle prese con il dover porre rimedio a tanti vari infortuni diversi che terranno fuori dal match di Catanzaro vari calciatori del team lucano. Anche massaggiatori ed osteopati sono al lavoro in maniera lacre e si spera che De Falco e Stendardo possano essere convocati per dare il loro contriburo ad un Matera decinamto dagli infortuni. Gaetano Auteri prova a ricomporre il puzzle di un Matera spezzettato ed incerottato da una serie impressionante di contemporanei contrattempi di natura fisica ma una cosa è certa contro il Catanzaro i biancazzurri si proporranno comunque con il modulo 3-4-3 con gli eventi e gli espisodi che però in corso d’opera potranno far cambiare le carte in tavola in quel del Ceravolo.

Approfondimenti nell'edizione cartacea de "La Nuova del Sud".

Taranto-Picerno, niente Iacovone per i melandrini

Ieri il giudice sportivo ha punito la società jonica per le intemperanze della propria tifoseria durante la partita contro il Pomigliano stesso. Un turno di squalifica allo ”Iacovone” e la partita contro il Picerno da disputarsi in campo neutro e a porte chiuse oltre ai 2500 euro di multa. Per tutta la durata della partita, i tifosi tarantini hanno

Approfondimenti nell'edizione cartacea de "La Nuova del Sud".

Potenza-Cerignola, scontro fra corazzate

Mille euro. E’ la “piacevole tassa” da pagare per la troppa passione del tifo rossoblù. Il giudice sportivo ha infatti comminato un’ammenda a tre zeri al club per le frasi offensive dei tifosi al direttore di gara durante il match di Mugnano contro la Frattese. Archiviata questa parentesi le attenzioni sono tutte rivolte al big match di domenica contro il Cerignola. Prima contro seconda, coi pugliesi che tallonano i lucani a distanza di 2 punti. Proviamo a tracciare l’identikit della truppa agli ordini di mister Farina.

Approfondimenti nell'edizione cartacea de "La Nuova del Sud".

Il Matera rincorre il poker

Il Matera gioca a nascondino. Dopo le tre vittorie consecutive ottenute con Fondi, paganese e Siracusa i biancazzurri restano bene ancorati con i piedi per terra ben sapendo però che se al Ceravolo si dovesse calare il poker molte cose (positive) potrebbero cambiare. Servirà umiltà e calma per poter fare bene contro le aquile calabresi che con l’arrivo del nuovo trainer Dionigi avranno nuovi stimoli per poter risalire la china in classifica. Non sarà un Matera completo quello che farà visita al Catanzaro ed è per questo che mister Auteri sa di dover giocare con i giallrossi come il gatto con il topo ed anche se allo Special One di Floridia mancheranno vari calciatori il 3-4-3 sarà comunque garantito in uno stadio dove questo modulo anni fa in pratica fu concepito e tirato fuori ad alti livelli.

Approfondimenti nell'edizione cartacea de "La Nuova del Sud".

La buona stella del Potenza

Quando al 38’ della ripresa Trofo batteva Breza per il 2-1 della Frattese sembrava materializzarsi la certezza del primo stop stagionale del Potenza ma i leoni rossoblu non ne hanno voluto sapere di cedere agli avversari l’onore delle armi rivoltando i nerostellati come un calzino e centrando la sesta sinfonia eseguita da un’orchestra che sembra imbattibile. La buona stella ha permesso di prevalere su chi nella stella ha il suo simbolo, ma la fortuna bisogna pure sapersela cercare e di certo non cade dal cielo baciando il primo che capita. L’onnipresenza del Potenza durante l’arco dei 90 minuti spinge anche gli episodi a girare dalla sua parte, ma se non metti mai il naso nell’area avversaria difficilmente potrai usufruire dell’antesignano fattore “C”.

Approfondimenti nell'edizione cartacea de "La Nuova del Sud".

Catanzaro-Matera, match con motivazioni EXtra

Auteri che torna a Catanzaro per l’ennesimo match da ”Odi et Amo”. Dionigi nuovo trainer delle Aquile che casualmente tornerà a sedersi su di una panchina ripartendo proprio dalla sua ex squadra, il Matera, Letizia punta giallo-rossa che sfiderà il suo passaro biancazzurro, Infantino che con o senza il dente avvelenato giocherà contro un pezzo del suo cuore. Tutto questo ma anche molto altro sarà Catanzaro-Matera, partita che si disputerà al Ceravolo, nella città del Tricolle che avrà molti motivi per essere più che frizzante e pepata. ll Matera cercherà in terra calabrese la quarta vittoria consecutiva ma di certo il Catanzaro sarà ringalluzzito dalla particolare sfida che andrà in scena sabato e per forza di cose stiamo parlando di una gara aperta ad ogni tito di risultato.

Approfondimenti nell'edizione cartacea de "La Nuova del Sud".

Potenza, dall'incubo al capolavoro

Troppo facile estrapolare conclusioni, troppo semplice trovare il corollario di un teorema già perfetto di suo. Il Potenza a Mugnano di Napoli contro la Frattese coglie la sua sesta vittoria consecutiva in una partita bella caotica,  rocambolesca e difficile da raccontare. Il Potenza nel primo tempo coglie un palo ed una traversa ma non riesce a sfondare dalle parti dei giovanotti partenopei che nella ripresa tirano fuori gli artigli e quando meno te lo aspetti passano in vantaggio con Signorelli. Poi il Potenza spera di farla França,  grazie ad un rigore della sua punta brasiliana ma a sette minuti dalla fine la Frattese in dieci uomini passa in vantaggio con Trifo. Sul ”Vallefuoco” cade il gelo con rossoblù che, dopo non avere avuto tante idee di gioco durante il match, si aggrappano alla  disperazione e alle sostituzioni come unica forza. Butta la palla e prega. E qualcuno dall’alto dei cieli deve aver ascoltato il Potenza che prima al minuto 42 pareggia con Siclari e infine mortifica ed infligge una severa punizione alla Frattese con il piazzato di capitan Esposito che grazie anche alla complicità del portiere Pardo manda in visibilio i circa 400 tifosi del leone rampante giunti in Campania al seguito dei colori rosso-blù.

Approfondimenti nell'edizione cartacea de "La Nuova del Sud".

Picerno si affida al top player Chiacchio

Non è stato un grande Picerno quello visto contro il Gravina. Il primo ad averlo ammesso è stato proprio Pasquale Arleo nel post partita, dove ha serenamente parlato di una squadra troppo lenta e imprecisa nel palleggio. Soprattutto nel secondo tempo, i rossoblu hanno lasciato troppo campo alla formazione di mister Deleonardis che ha alzato il baricentro provando a schiacciare il Picerno nella sua metà campo. Intanto il solo fatto che la società picernese si sia rivolta all’avvocato Chiacchio, un vero “top player” del settore, e che questi abbia accettato di curare la posizione del Picerno, potrebbe essere un buon segnale per non vedersi sottratti i 3 punti di Copertino.

Approfondimenti nell'edizione cartacea de "La Nuova del Sud".

Matera, la rincorsa è partita

Tre vittorie in una settimana, tre successi consecutivi, nove punti in otto giorni. Ditelo come volete, ma la sostanza non cambia: i bottini pieni contro Paganese, Siracusa e Racing Fondi hanno dato linfa alla classifica di un Matera che dall’inizio di stagione era alla ricerca di se stesso. Oltre ai punti, le vittorie aiutano anche il morale e quello dei giocatori biancazzurri nelle ultime tre giornate è tornato quello dei tempi migliori. Mister Auteri travestito da “sperimentatore” sembra aver trovato la giusta alchimia e la giusta quadratura strada facendo. Se l’obiettivo stagionale era quello di rimanere agganciato al treno dei play off, il Matera lo sta facendo in pieno.

Approfondimenti nell'edizione cartacea de "La Nuova del Sud".

Eccellenza, il "derby" è gialloverde. A Rionero gara in ghiaccio dopo un tempo

RIONERO - Dopo 23 lunghissimi anni torna in scena nel campionato di Eccellenza, il derby del Vulture che vede i gialloverdi portarsi a casa la vittoria di questa tanto aspettata gara. Le reti portano tutte la firma di Albano, autore di una tripletta.

Leggi tutto...

Serie D, pari del Picerno. Giordano prima delizia e poi croce

PICERNO- Un punto non è il massimo della vita, ma è pur sempre un punto. Meglio di niente. Il Picerno si lascia imbrigliare da un ottimo Gravina che con mestiere e un atteggiamento sornione porta via dal “Curcio” un risultato positivo.

Leggi tutto...

Serie D, Potenza da pazzi. Rischia il ko ma in tre minuti ribalta la Frattese

MUGNANO DI NAPOLI - Sesta vittoria per il Potenza. Col cuore, con l’orgoglio. Anche soffrendo, ribaltando l’incontro, superando l’ostacolo del tempo che scorre. Il Potenza torna da Mugnano di Napoli con altri tre punti in tasca, arriva a quota 18 in classifica e consolida il primato nel girone H.

Leggi tutto...

Il "volo" del Palumbo

E’ tornato più carico di prima, ma non c’erano dubbi: mister Peppino Palumbo, dopo qualche problema di salute è sempre uno degli allenatori più apprezzati e stimati del panorama lucano per la sua schiettezza, oltre che per la sua competenza. Ovviamente non ha bisogno di presentazioni, con anni e anni trascorsi in prima linea in panchina con Melfi, Paganese, Sarnese e Andria solo per ricordare le tappe più importanti della sua lunghissima carriera. Il trainer venosino nei giorni scorsi ha partecipato alla trasmissione di Manuel Scalese, “Che calcio dici” e ha fatto le carte alle squadre lucane di Serie C e Serie D con la solita verve ironica e senza peli sulla lingua come da suo costume.

Approfondimenti nell'edizione cartacea de "La Nuova del Sud".

Picerno, resettare le scorie settimanali

Contro il Nardò in Coppa Italia, è arrivata la prima sconfitta stagionale per il Picerno che è stato eliminato (senza particolari drammi) dalla Coppa Italia. Ma al di là della sconfitta, a turbare l’ambiente, è stato soprattutto l’assalto (vile oltre che sciagurato) alla sede dei tifosi rossoblu, da parte di alcuni sconsiderato sostenitori della squadra salentina che hanno vandalizzato il locale.

Approfondimenti nell'edizione cartacea de "La Nuova del Sud".

Potenza, bello anche di notte

“Il bello di notte” era l’appellativo che l’avvocato Gianni Agnelli aveva affibbiato a Zibi Boniek in riferimento alle ottime performance ottenute dall’attaccante polacco della Juventus in occasione delle partite di Coppa. “Bello di notte” è anche il Potenza targato Caiata che nel gala di Coppa Italia di mercoledì sera indossa lo smoking e si aggiudica il match contro l’Altamura staccando il pass per il tabellone dei 16° di finale.

Approfondimenti nell'edizione cartacea de "La Nuova del Sud".

Matera, l'obiettivo è fare filotto contro il Fondi

In casa Matera torna il sorriso e contro il Fondi, i biancazzurri domanio puntano senza indugio a raccogliere quella che potrebbe essere la terza vittoria di fila. Piatto ricco mi ci ficco e per i ragazzi di Auteri la settimana potrebbe chiudersi con il botto e tutti sperano nella Città dei Sassi che in otto giorni possano essere raccolti come detto nove punti. Dopo aver battuto la paganese al XXI Settembre esattamente una settimana fa, a Siracusa il Matera è stato corsaro e adesso in Basilicata arriverà il Fondi che resta pur sempre una compagine in crescita nonché una brutta gatta da pelare.

Approfondimenti nell'edizione cartacea de "La Nuova del Sud".

Mappa del sito

Link utili

  • Contatta la redazione
  • Per la tua pubblicità
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abbonamenti

Primo piano

Potenza e Provincia

Matera e Provincia