La Nuova Del Sud

Dom01202019

Ultimo aggiornamentoSab, 19 Gen 2019 8am

Font Size

Profile

Menu Style

Cpanel
Back Sei qui: Home Sport Sport news Calcio Prima Divisione, Manuel Scavone: non dimentico le mie origini ruotesi

Prima Divisione, Manuel Scavone: non dimentico le mie origini ruotesi

POTENZA - Altro giro altra corsa sempre alla ricerca di calciatori lucani e di origine lucana che hanno fatto fortuna fuori regione. Da un po’ di tempo ci siamo imbattuti in un cognome troppo nostrano per passare inosservato: Scavone, centrocampista della Pro Vercelli, ha ingolosito il nostro interesse e la voglia di sapere.

L’almanacco riporta che Manuel Scavone classe ’87 è nato a Bolzano ma l’agro aviglianese è pieno zeppo di questo cognome e proprio quando oramai pensavamo di esserci impantanati ecco che un gancio ci dice che il paese chiave è Ruoti. Raggiungiamo quindi Ruoti sotto una fitta pioggia e facciamo capolino nei vari bar del paese dove all’inizio tutti fanno finta di non sapere niente finchè, con la speranza che sembrava ormai persa, un omino paffuto e buono ci chiama in disparte regalandoci il prezioso numero di telefono di Manuel Scavone e di suo padre Vito. Con calma intervistiamo telefonicamente il ragazzo ma in primis a parlare è proprio Vito Scavone che ci racconta tutta la storia: ”Sono a Bolzano da più di trent’anni e per lavoro mi sono ritrovato in questa città dove mi sono trovato bene e ho messo su famiglia. Non dimentico mai le miei origini dato che tra Ruoti e Sant’Antonio Casalini abbiamo ancora parenti e radici solide che neanche la lontananza spezzeranno mai. Mio padre, il nonno di Manuel, risiede ancora li da voi alla veneranda età di 95 anni. Io scendo più spesso di mio figlio che ovviamente per i suoi impegni calcistici è sempre in giro per l’Italia”. Il protagonista della nostra storia è lui Manuel Scavone centrocampista centrale che dopo essere arrivato in serie A con il Novara scelse di andare a giocare a Bari in B ma che nel suo curriculum ha anche un altro campionato vinto con il Sud Tirol compagine nella quale è cresciuto e ha militato per molti anni. Attualmente Scavone gioca nella Pro Vercelli in Prima Divisione ed anche se attualmente i ”bianchi” sono in vetta alla classifica resta l’amaro in bocca per la retrocessione arrivata lo scorso anno dopo solo un anno di B. Scavone ci parla in primis della Basilicata: ”Sono e resterò sempre legato alla mia terra. Ho molti parenti a Ruoti e Sant’Antonio Casalini anche se il punto di riferimento è mio nonno Carlo. Da piccolo erano fisse in estate due settimane da passare in Basilicata ma poi per via del calcio le mie visite sono state più sporadiche anche se sono felice di provenire da una regione cosi bella. Ricordo ancora i profumi di tutti i prodotti tipici che inebriavano la nostra casa a Bolzano quando da Ruoti arrivavano salumi e formaggi vari”.

Mappa del sito

Link utili

  • Contatta la redazione
  • Per la tua pubblicità
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Modello organizzativo D.Lgs. 231/2001
  • Policy norma ISO 37001

Abbonamenti

Primo piano

Potenza e Provincia

Matera e Provincia